• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

martedì
apr  07 


 

 

 

 

Home
PRIMO PIANO
  • Pause
  • Previous
  • Next
1/5
REGIONE MARCHE - CONFESERCENTI DICE NO ALLA PROPOSTA DI CARLONI “SE VERAMENTE VOGLIAMO AIUTARE LE MICRO IMPRESE ABBIAMO GLI STRUMENTI DOBBIAMO SOLO METTERLI A SISTEMA”.

LA PROPOSTA DI LEGGE DELL’ASSESSORE BORA ORIGINA INVECE DA UN CONFRONTO ED E’ FRUTTO ANCHE DI PROPOSTE CHE PERVENGONO DALLE ASSOCIAZIONI CHE RISPONDONO ALLE PICCOLE IMPRESE.

La proposta di legge del consigliere regionale Mirco Carloni sottovaluta il ruolo dei Consorzi Fidi ed il lavoro di tanti professionisti che in questi giorni senza interruzione stanno assistendo le imprese. Ricordiamo invece che l’ultimo Decreto Legge del Presidente del Consiglio, ha riconosciuto e valorizzato il ruolo dei Consorzi Fidi quali soggetti che possono prestare assistenza alle imprese ed alle banche, oltre che essere di guida nella ricerca di strumenti creditizi agevolati e non. 

I Consorzi in questi giorni stanno impegnando il proprio personale e i propri dirigenti al fine di rispondere come è giusto che sia alla difficoltà del momento con la massima celerità, essendo consapevoli che il ruolo dei Confidi deve essere di acceleratore e non di ostacolo al buon esito della pratica. Ruolo che anche gli istituti bancari riconoscono ai Confidi. 

Non capiamo il presupposto della proposta di legge di Carloni e tantomeno le sue preoccupazioni. In queste settimane le banche insieme ai Consorzi continuano a deliberare e l’intervento dei Confidi non rende più difficile e più lungo il termine di valutazione di una pratica. In questo momento tutti i Consorzi stanno applicando per altro costi di segreteria estremamente ridotti e che il cliente vedrebbe comunque applicati anche senza l’intermediazione degli stessi Consorzi. 

Rimane difficile pensare in questa situazione dove l’imprenditore deve riaprire la propria attività ed avere la testa sulle problematiche gestionali che lo stesso possa andare in banca e capire da solo il grado di utilità delle proposte degli istituti bancari senza un’adeguata consulenza. Abbiamo, davvero presente il nostro micro tessuto imprenditoriale? A noi risulta che i centri servizi dei Confidi ricevono l’imprenditore, si confrontano con lui, lo aiutano a prendere coscienza dello stato attuale della sua impresa, promuovono incontri con tecnici specializzati, presentano un dossier e ragionano sulle diverse opportunità. Non possiamo far credere che tutto diventi più facile senza l’intervento di un consorzio, almeno per le nostre piccole imprese. Forse in futuro sarà necessario ragionare su un riposizionamento, ma non serve smantellare quanto costruito fin qui a favore dei nostri piccoli imprenditori. Sottolineiamo per l’occasione che Confesercenti Marche nella fase di discussione dell’ultima proposta di legge alla quale sta lavorando l’assessora Bora, ha chiesto che la Regione Marche intervenga con un voucher a favore delle imprese per l’azzeramento dei costi delle garanzie e degli interessi sui prestiti che le imprese stesse accenderanno per questa emergenza. 

Stiamo lavorando per le imprese e per mantenere il tessuto piccolo imprenditoriale, quello anima i nostri borghi arriva nelle nostre città e periferie. E’ vero che l’urgenza per le micro e piccole imprese è la liquidità ma non sono comprensibili uscite facilmente demagogiche. Le imprese hanno bisogno di essere tranquillizzate e assistite .Le forme di aiuto arrivano con difficoltà. Giustamente prima si è pensato ad affrontare l’emergenza sanitaria che riguarda anche la salute dei nostri imprenditori e familiari. Ora pensiamo con serietà e criterio a tamponare la crisi economica, poi penseremo alla ripresa.

Ci rivolgiamo ora al Presidente Ceriscioli e alla sua Giunta chiedendovi di non prendere in considerazione questa proposta di legge che profuma di demagogia e populismo. Sosteniamo questo, proprio noi che invece tre anni fa scrivemmo a Ceriscioli per semplificare le pratiche di ammissione al Fondo Centrale di Garanzia, ma le condizioni e le motivazioni erano diverse. Troviamo impropria questa proposta di legge ora che la Regione sta portando avanti scelte importanti per far arrivare la liquidità alle piccole imprese ed azzerare i costi di garanzia.

Read more
 


Il tuo sito Internet
a partire da
€ 899,00 +IVA

CIC Software - Soluzioni informatiche avanzate.
Servizi di progettazione e sviluppo di siti web e software aziendale. Hosting - Registrazione domini - Posta elettronica - Posta elettronica certificata - Reti intranet - Corsi di Formazione - Corsi ECDL.

  
  
  
  
  
  

MOTORE DI RICERCA

 30 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Festival Internazionale del Brodetto