• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

lunedì
feb  18 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro - Dal mercato di San Decenzio parte la contestazione
Pesaro - Dal mercato di San Decenzio parte la contestazione PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Giovedì 22 Dicembre 2011 00:00
"Le modalità di riscossione del canone ricognitorio del mercato non rispettano gli accordi che il Comune di Pesaro aveva stretto con gli ambulanti tramite la nostra Associazione". Così, il Direttore Confesercenti della Provincia di Pesaro e Urbino, Roberto Borgiani, interviene e spiega: "C’erano degli accordi tra il Comune e la Confesercenti, che rappresenta in questo caso gli associati del mercato, nei quali compariva tra le altre cose anche il conteggio delle assenze che, invece, non è stato tenuto in considerazione nel momento della richiesta di riscossione da parte dell’ente. Era chiaro, dai patti, che nella cifra sarebbero state conteggiate le sole presenze effettive di ogni ambulante al San Decenzio nel corso dell’anno, ma il Comune non ha rispettato i patti finendo per richiedere a tutti la cifra totale. Ci sembra inoltre inammissibile la richiesta di pagamento del canone annuale in un'unica soluzione". Sono molti gli ambulanti del mercato San Decenzio aderenti a Confesercenti che hanno deciso di fare legalmente ricorso per tutti questi motivi, pur avendo già pagato il canone per evitare di incorrere in ulteriori sanzioni.
"Infine _ aggiunge Borgiani _ non possiamo non sottolineare che la situazione di disagio e preoccupazione che serpeggia tra gli operatori è dovuta anche all’inadempienza dimostrata in questo 2011 dal Comune di Pesaro nei confronti degli impegni presi e mai portati a termine".
A questo proposito Confesercenti, a nome di tutti gli ambulanti, ha scritto una lunga nota di contestazione al sindaco. "In particolare _ Conclude Borgiani _ dobbiamo far notare la mancata realizzazione della palazzina che doveva fare posto a bar, uffici e bagni pubblici e che doveva essere terminata a giugno 2011; la mancata realizzazione del parcheggio adiacente al piazzale del mercato; il mancato ripristino della navetta da e per il San Decenzio nei giorni di mercato e le campagne di marketing e pubblicità promesse, ma mai realizzate".
Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Dicembre 2011 11:10
 

MOTORE DI RICERCA

 122 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto