• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

martedì
mar  19 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro - Assoturismo contro la tassa di soggiorno
Pesaro - Assoturismo contro la tassa di soggiorno PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Giovedì 19 Gennaio 2012 00:00

Intervento del Direttore Confesercenti di Pesaro e Urbino, Roberto Borgiani

Il Consiglio direttivo dell’Assoturismo Confesercenti di Pesaro e Urbino ha preso oggi in esami gli sviluppi della situazione relativa alla possibile istituzione della imposta di soggiorno. Tutto ciò alla luce dei contatti intrattenuti con la categoria e delle numerose riunioni svolte con le diverse amministrazioni. I partecipanti hanno voluto ricostruire lo stato dell’arte del problema “tassa di soggiorno” che, se istituita, finirà per piombare come un incubo sulla categoria.
“Vogliamo ribadire ancora una volta il nostro punto di vista -afferma il direttore Confesercenti Pesaro e Urbino, Roberto Borgiani-: siamo assolutamente contrari a qualunque ulteriore forma di tassazione si voglia imporre dall’alto a carico dei turisti che decidono di soggiornare nelle nostre località e a carico della categoria degli operatori turistici. Non ci sono soltanto importanti problemi formali per l’applicazione di tale tassa (prenotazioni già confermate, albergatori che si vedono costretti a diventare sostituti d’imposta per lo Stato, destinazione d’uso dei proventi di tale tassa etc. etc.), ma anche e soprattutto una lunga serie di problemi sostanziali.
Spremere il turismo è proprio il contrario della sua valorizzazione come volano per la ripresa e l’uscita dalla crisi economica.
L’imposta avrebbe un sicuro effetto recessivo che andrebbe ad aggiungersi alle difficoltà che le ultime manovre economiche stanno creando al settore.
Gli operatori pesaresi in particolare stigmatizzano il comportamento del Sindaco Ceriscioli che pare avere un atteggiamento più frutto del pregiudizio e della superficialità che del ragionamento e della riflessione.
 “Confesercenti lavorerà per far cambiare questo atteggiamento incomprensibile e si rivolge alle forze politiche di maggioranza e minoranza che sono responsabili, più del sindaco pro-tempore della città, del futuro di questo territorio e delle sue attività economiche affinché la città di Pesaro sia sottratta dal triste destino di avanguardia impositrice e torni a pensare al turismo come una risorsa per il futuro e non come ad un pollo da spennare”. 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Gennaio 2012 12:03
 

MOTORE DI RICERCA

 42 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto