• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

lunedì
mag  20 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro - Emergenza neve: la conta dei danni
Pesaro - Emergenza neve: la conta dei danni PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Giovedì 16 Febbraio 2012 00:00

Scarica QUI il MODULO DA COMPILARE PER LA SEGNALAZIONE DANNI
   
L’ondata di maltempo che ha colpito tutta la regione Marche ha prodotto danni enormi nella provincia di Pesaro e Urbino e, in particolare, nel suo entroterra. L’entità di tali danni sarà realmente quantificabile soltanto tra qualche settimana, intanto, però, è già possibile evidenziare alcune problematiche.
E’ chiaro, infatti, come il settore della distribuzione commerciale e delle attività turistiche risulti particolarmente colpito. Per alcuni giorni, quelli delle abbondanti nevicate (1 - 4 e 10 /11 febbraio), la gran parte degli esercizi commerciali e turistici delle zone interne non hanno potuto nemmeno aprire i battenti. La cosa si è estesa a tutta la provincia nei giorni 10 e 11 febbraio e ancora oggi non tutte le attività sono in grado di garantire orari regolari né di svolgere in sicurezza le operazioni di rifornimento merce e consegna ai clienti. Il calo delle vendite e le giornate di lavoro perse hanno messo in ginocchio il settore dell’extra-alimentare –l’emergenza neve è scattata in pieno periodo di saldi, molto attesi dagli esercenti per risollevare una stagione critica- coinvolto per lo più dalle difficoltà di circolazione pedonale e veicolare. Enormi problemi anche per il settore alimentare che ha dovuto affrontare difficoltà di approvvigionamento, aggravate dal blocco della circolazione dei mezzi pesanti. Si registra, inoltre, il mancato svolgimento dei mercati ambulanti in tutte le località della provincia (Pesaro, Urbino, Fano, Cagli, Fossombrone, ecc.) con gli inevitabili danni economici per gli operatori. Sul fronte dei danni diretti si segnalano le ingenti spese sostenute e da sostenere per liberare dalla neve gli accessi ed i parcheggi degli esercizi, le spese per liberare dal peso della neve alcune coperture degli esercizi più grandi ed, infine, le spese a cui si dovrà far fronte per la riparazione delle coperture danneggiate e il risanamento dei tantissimi locali interessati da infiltrazioni.

Al fine di poter redigere una prima e più puntuale stima dei danni subiti, informiamo gli operatori che è possibile compilare un'apposita scheda (scaricabile all'inizio di questo articolo) predisposta dalla Regione Marche con: nome dell'azienda – Partita IVA/Cod. Fiscale –data di inizio e fine dell’eventuale fermo attività– i danni rilevati in termini di lucro cessante e danno emergente. Tali schede, attraverso le associazioni di categoria, saranno inviate ai Comuni e poi inoltrate alla Regione Marche per gli opportuni provvedimenti. Invitiamo pertanto gli operatori a provvedere alla compilazione nel più breve tempo possibile.
Intanto, Confesercenti segnalerà direttamente la situazione delle imprese del territorio alla Regione Marche attraverso una lettera inviata all’assessore al Commercio Antonio Canzian. La richiesta è di accelerare il reperimento delle risorse per le imprese più colpite e di sollecitare, a livello nazionale, una proroga degli adempimenti fiscali e contributivi, a sostegno dell’azione già avviata in merito dalle associazioni di categoria e da Unioncamere.
Ci aspettiamo che le forze politiche del territorio remino tutte nella stessa direzione per risollevare dall’emergenza imprese e lavoratori già segnati da una lunga crisi.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Febbraio 2012 11:58
 

MOTORE DI RICERCA

 83 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto