• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

domenica
mag  19 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Fano - Turismo: serve una politica unitaria e maggiore concertazione tra Comune, associazioni e operatori
Fano - Turismo: serve una politica unitaria e maggiore concertazione tra Comune, associazioni e operatori PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 11 Giugno 2012 00:00
“E’ molto spiacevole prendere atto che c’è un dibattito sul turismo che passa sopra le nostre teste”.
Così Pier Stefano Fiorelli e Ilva Sartini vice presidente e direttore Confesercenti Fano commentano il confronto sulle politiche dell’accoglienza che si è acceso in questi giorni all’interno della maggioranza ed in particolare le dichiarazioni rilasciate alla stampa dall’assessore al Bilancio Riccardo Severi: “Strano che l’assessore al Bilancio entri nel merito delle politiche turistiche –continuano Fiorelli e Sartini- così come è strano partecipare a una riunione sul turismo promossa dall’Assessore Santorelli e poi leggere sulla stampa posizioni differenti espresse dall’assessore Severi. A questo punto, a chi dei due dobbiamo avanzare le nostre proposte? A chi possiamo esprimere le nostre preoccupazioni? Questo non è il momento delle divisioni, ma di trovare una via d’uscita per restituire prospettive al settore e cercare di incrementare le poche presenze previste per quest’anno. Abbiamo bisogno di una visione unitaria da parte dell’Amministrazione con la quale confrontarci e sulla quale poter essere coinvolti. Abbiamo bisogno, operatori e associazioni, di sederci intorno ad un tavolo –già sollecitato più volte, ma inutilmente- per dare il nostro contributo, invece siamo spettatori di un dibattito che possiamo soltanto leggere sulla stampa”.

In merito alle dichiarazioni dell’assessore Severi, Fiorelli e Sartini puntualizzano: “È vero che è stato approvato il piano spiaggia e il piano alberghi e, in tal senso, abbiamo pubblicamente riconosciuto l’impegno dell’Amministrazione. Tali strumenti, però, anche se importanti, senza risorse, né prospettive di crescita, non bastano. Possibile che nella ripartizione del bilancio comunale non ci sia stato un minimo segnale di attenzione per il turismo, considerato da tutti come il settore trainante dell’economia fanese? Severi dice che se avessimo potuto contare sulle entrate della tassa di soggiorno, probabilmente il sostegno al settore sarebbe stato diverso, ma dimentica che quella contro la tassa non è stata la battaglia pretestuosa di una categoria, al contrario una battaglia combattuta in tutte le località turistiche a prescindere dall’esito in alcuni luoghi positivo in altri negativo. Battaglia motivata dal tentativo di restare competitivi nei confronti della vicina Romagna e di salvare il salvabile di una stagione che già prevede scarse presenze. Lo sanno bene gli amministratori in quanto il nostro turismo è per l’85 % italiano e gli italiani non hanno soldi in tasca. Oggi, anche un euro in più che il turista si ritrova a pagare, fa propendere per una meta invece che per un’altra. Si registra già un forte calo di prenotazioni per la stagione estiva nelle nostre strutture, ci chiediamo cosa sarebbe successo a Fano con l’applicazione della tassa di soggiorno.
Severi dice anche che gli imprenditori devono investire nelle proprie aziende, ma gli imprenditori non pagano già fior di tasse? E come possono investire senza vedere davanti a loro un futuro?

Se il Comune di Fano crede davvero nel turismo, come sostiene, deve riservare al settore le risorse di cui può disporre, seppur minime in questo periodo di crisi. Anche senza aver applicato la tassa di soggiorno. Ma tutto questo, lo ribadiamo, vorremmo discuterlo insieme –concludono Fiorelli e Sartini- attorno a un tavolo sulle politiche turistiche, che invitiamo l’Amministrazione ad insediare al più presto, dove si possano avanzare proposte e che possa diventare un osservatorio permanente sull’andamento del settore".

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Giugno 2012 12:21
 

MOTORE DI RICERCA

 87 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto