• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

lunedì
feb  18 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro e Urbino - Stagione turistica: “sono necessarie alcune precisazioni”
Pesaro e Urbino - Stagione turistica: “sono necessarie alcune precisazioni” PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Giovedì 12 Luglio 2012 00:00
Intervento di Alfredo Mietti e Roberto Borgiani, rispettivamente presidente e direttore di Confesercenti Pesaro e Urbino

Con riferimento alla discussione di questi giorni sull'andamento della stagione turistica a Pesaro e sulle prospettive per il settore, ci pare che debbano essere precisate alcun cose. In generale bisogna riconoscere che l'offerta turistica pesarese deve essere rilanciata sul mercato interno e su quello europeo. Bisogna contrastare insieme la situazione di crisi e la forte concorrenza con località che si vanno sempre più attrezzando. E' in generale il discorso che si fa per tutto il turismo marchigiano: buone potenzialità, ma scarso potere di attrazione. Pesaro però ha alcune buone carte da giocare. Proviamo ad elencarle. Sta in mezzo a due aeroporti. E' ben collegata con l'autostrada con tutto il nord Italia. Possiede strutture turistiche complessivamente adeguate. Ha infrastrutture  importanti come quelle sportive, fieristiche e congressuali. Ottiene ormai da anni la bandiera blu per la qualità della sua costa. Può contare su una territorio quanto mai ricco di beni paesaggistici, storici ed architettonici. A proposito: Pesaro si deciderà mai a vendere in maniera strutturata ed organica la sua vicinanza con Urbino (Patrimonio dell'Umanità)? O lasciamo che a farlo siano solo i romagnoli? Da tempo organizza un calendario di manifestazioni ed eventi di livello internazionale. Allora bisogna mettere insieme tutte queste cose. Fare sinergia con la Regione e pretendere uno specifico progetto di promozione dell'immagine pesarese. Anche qui possiamo dire di avere la fortuna di un presidente dell'Associazione Albergatori particolarmente attrezzato per far fare un buon salto di qualità sul piano dell'efficacia dell'azione di promozione. Quanto alle manifestazioni sportive non si può non vedere come queste rappresentino un settore nel quale si possa e si debba investire ancora. Pur nella consapevolezza che in questo settore si lavora per la bassa stagione ed a ricavi contenuti. Si tratta di inquadrarle in un progetto complessivo dove possano figurare come una parte complementare di un sistema integrato di offerta e di occasione turistica. A proposito invece dell'infrastutturazione cittadina (parcheggi, lungomare,ecc) solo due cose. Il progetto di ristrutturazione di viale Trieste appare un tentativo apprezzabile di fare un intervento che possa segnare, anche dal punto di vista emozionale, una svolta significativa verso una maggiore attenzione alla funzione turistica. Sono tutti da risolvere sia i problemi relativi alla gestione del cantiere (che in un momento di crisi come questo non possono essere sottovalutati) ed al suo finanziamento e bisogna capire se questa sia proprio una priorità. Segnaliamo a tal proposito che a voler stare un po’ più sull'attualità si potrebbe riprendere il discorso di trovare un'altra e più confacente destinazione urbanistica all'area del Bramante. Ora che la Provincia sarà comunque chiamata a ridimensionare le sue attività,  il Comune può pensare di liberare quell'area per destinarla ad una infrastruttura per la sosta delle auto e ad alcuni servizi alla persona sia in funzione di una rivitalizzazione del centro storico sia in funzione di un alleggerimento della pressione veicolare sul lungomare. Dovendo convogliare una forte quantità di risorse pubbliche e private su un grande intervento strutturale si potrebbe puntare a prendere i classici due piccioni con una fava progettando e realizzando una funzione diversa per un'area cosi centrale e strategica.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Luglio 2012 15:26
 

MOTORE DI RICERCA

 58 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto