• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

sabato
apr  20 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro Urbino - Tariffe idriche per ristoranti e alberghi: Confesercenti e Confcommercio incontrano il presidente provinciale AATO Alighiero Omicioli
Pesaro Urbino - Tariffe idriche per ristoranti e alberghi: Confesercenti e Confcommercio incontrano il presidente provinciale AATO Alighiero Omicioli PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 14 Giugno 2013 00:00
Una delegazione di Confesercenti formata dal direttore provinciale Roberto Borgiani e dal coordinatore provinciale di Assoturismo Gianluigi Campagna e una delegazione di Confcommercio formata dal direttore provinciale Amerigo Varotti, dal Segretario Fipe Marco Arzeni e dal Presidente Associazione Ristoratori Mario Di Remigio, hanno incontrato giovedì mattina il presidente provinciale dell’AATO (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) Alighiero Omicioli per confrontarsi sulla problematica delle tariffe per il servizio idrico di alberghi e ristoranti della nostra provincia.
 
Tariffe che, nel corso degli ultimi anni, sono aumentate molto di più del tasso di inflazione e che, per queste due categorie in particolare, hanno raggiunto livelli insostenibili. Tali tariffe, per altro, nell’organizzazione delle fasce di consumo non tengono conto della specificità delle attività produttive citate e nemmeno delle differenze che ci sono, all’interno di queste categorie, tra una struttura ed un’altra. In sostanza, un albergo di trenta camere paga la stessa tariffa di uno che ne ha cento, così come un ristorante da venti posti a tavola è tassato come uno che ne può ospitare dieci volte di più.
 
Il presidente Omicioli ha illustrato alle associazioni il percorso fatto in questi ultimi anni per unificare le tariffe in tutto il territorio provinciale e per finalizzare le tariffe ad una serie di investimenti necessari per la funzionalità e il miglioramento del sistema idrico. Omicioli si è preso l’impegno di analizzare i consumi specifici di queste due categorie a livello provinciale e, insieme con Confesercenti e Confcommercio, valutare possibili interventi di rideterminazione di queste due categorie.

Le associazioni hanno insistito perché tale analisi sia fatta al più presto e perché un’eventuale revisione delle tariffe possa essere applicata fin dal 2013 anche per venire incontro al lavoro di albergatori e ristoranti, categorie che stanno affrontando un pesantissimo momento di crisi.
Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Giugno 2013 08:29
 

MOTORE DI RICERCA

 91 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto