• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

lunedì
mag  20 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Fano - Lettera aperta ai Consiglieri Comunali
Fano - Lettera aperta ai Consiglieri Comunali PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Giovedì 12 Dicembre 2013 00:00

La lettera aperta inviata ai Consiglieri Comunali di Fano dal Presidente Comunale di Confesercenti Pier Stefano Fiorelli (foto) sulla variante in zona ex zuccherificio:

"Sono ormai più di 10 anni che combattiamo contro la realizzazione di una nuova area commerciale in zona ex-zuccherificio. Ora più che mai, però, questa nostra battaglia è attuale per il futuro della città. Se già fin dal primo momento, infatti, c’erano tutte le motivazioni per contrastare il progetto, oggi tali motivazioni sono rafforzate da un calo dei consumi che pare inarrestabile e che sta decretando la morte di tante piccole e medie imprese. I dati di uno studio Confesercenti relativo ai primi dieci mesi del 2013 sono chiari: nella nostra provincia, nel commercio al dettaglio –alimentare e non alimentare- risultano 107 aperture di nuove attività contro 185 cessazioni (-78), nel settore alloggio e somministrazione sono 106 le iscrizioni e 154 le cancellazioni (-48), nella ristorazione 56 le iscrizioni e 80 le cancellazioni (-24), nel commercio di abbigliamento e calzature hanno aperto 21 imprese mentre sono 49 quelle che hanno chiuso (-28), solo per citare alcuni settori.

Di fronte a questo stato di cose ribadiamo che una nuova grande area commerciale in zona ex zuccherificio non va fatta. Lo ribadiamo anche a rischio di apparire noiosi, perché convinti che manchi una reale coscienza del fatto che, anche se ci sarà la ripresa, i consumi sono irrimediabilmente cambiati. La grande cittadella commerciale è un vecchio modello ormai improduttivo, in fallimento ovunque in Italia. Un modello che non produce ricchezza, non incrementa il lavoro, non aiuta il turismo, non rappresenta un investimento a lungo termine per il territorio, perché non lo qualifica, né da un punto di vista urbano, né in termini di salvaguardia ambientale. Eppure agricoltura e natura, insieme con storia ed arte sono le nostre vere ricchezze e da queste dovremo ripartire.

Un progetto diverso è possibile. Noi ci siamo sforzati di individuarlo, senza la pretesa di avere la soluzione in tasca, ma con l’obiettivo di dare a chi avrà il potere di decidere, nuovi spunti di riflessione. Nelle osservazioni presentate mesi fa al Comune di Fano, abbiamo ipotizzato, in quell’area, la realizzazione di un centro per le eccellenze del territorio, di un polo tecnologico, di un centro sportivo integrato e di un altro riservato alla convegnistica, abbiamo chiesto di limitare le metrature commerciali a favore di spazi destinati all’artigianato di servizio e direzionale e di valorizzare la qualità del luogo anche da un punto di vista ambientale. In questa visione ci sono ampi spazi di sviluppo per il lavoro di tutte le categorie e per la crescita della città.

Invitiamo pertanto i Consiglieri Comunali a valutare queste nostre ipotesi in vista della discussione della variante all’ex zuccherificio, discussione che non sarà immediata e sulla quale quindi c’è ancora tempo per riflettere e per confrontarsi. Chiediamo, inoltre, ai Consiglieri di convocare sul tema un incontro urgente con associazioni e operatori, per approfondire le nostre ragioni e poter condividere una visione alternativa del progetto, fondamentale per il futuro di tutti noi".

Pier Stefano Fiorelli
Presidente Confesercenti Fano 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Dicembre 2013 09:23
 

MOTORE DI RICERCA

 64 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto