• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

lunedì
feb  18 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Pesaro Urbino - Indicazione degli allergeni contenuti negli alimenti: qualche chiarimento
Pesaro Urbino - Indicazione degli allergeni contenuti negli alimenti: qualche chiarimento PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 30 Marzo 2015 00:00

Ricordiamo agli operatori che, a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento Europeo 1169/2011, dal 13 dicembre scorso è obbligatorio indicare la presenza di sostanze allergizzanti negli alimenti.
Tale obbligo non riguarda solamente coloro che producono e imballano alimenti, ma anche chi li commercializza in forma sfusa o li somministra direttamente al consumatore.

In merito, anche se il Regolamento è già in vigore, ancora si attende il Decreto Legge che chiarisca il caso dell’indicazione degli allergeni per gli alimenti venduti allo stato sfuso o contenuti nelle pietanze somministrate nei pubblici esercizi. A tal proposito, il 16 febbraio è stata emanata una nota del Ministero della Salute che, pur non avendo forza di legge, fornisce un indirizzo di quella che sarà, presumibilmente, la strada adottata dal futuro Decreto.
Ad avviso del Ministero, chi fornisca cibi pronti per il consumo all’interno di una struttura come un ristorante, una mensa, una scuola o un ospedale, ma anche attraverso un servizio catering o per mezzo di un veicolo o un supporto fisso o mobile, deve fornire al consumatore le informazioni sugli allergeni contenuti in ogni preparazione alimentare. Tali informazioni possono essere riportate sul menu, su appositi registri o cartelli o su altro sistema equivalente da tenere bene in vista, sì da consentire al consumatore di accedervi facilmente e liberamente. L’obbligo dell’esposizione di questi sistemi informativi può essere assolto anche con un cartello, che andrà esposto all’interno dell’esercizio, riportante una dicitura del tipo:

1.“le informazioni circa la presenza di sostanze o di prodotti che provocano allergie o intolleranze sono disponibili rivolgendosi al personale in servizio”;

oppure

2.“per qualsiasi informazione su sostanze e allergeni è possibile consultare l’apposita documentazione che verrà fornita, a richiesta, dal personale in servizio”.

    Sarà comunque necessario che, al di là dell’esposizione del cartello citato, l’operatore disponga di un testo scritto nel quale sono riportate le specifiche informazioni dovute per ciascun alimento commercializzato. Questo testo dovrà essere facilmente reperibile sia per l’Autorità competente sia per il consumatore finale e di tale testo il personale dovrà aver preventivamente preso visione e conoscenza con ‘contestuale approvazione per iscritto’.

Allo stato attuale, non è comunque prevista una specifica sanzione per il mancato adempimento dell’obbligo di indicazione degli allergeni per i piatti somministrati.
Per ulteriori informazioni o chiarimenti: Confesercenti Affari Generali tel. 0721-40671 (interno 235) - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Marzo 2015 10:33
 

MOTORE DI RICERCA

 66 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto