• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

martedì
mar  19 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Regione Marche -Aperture domenicali, un primo passo verso la regolamentazione
Regione Marche -Aperture domenicali, un primo passo verso la regolamentazione PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 07 Aprile 2017 00:00

Soddisfazione di Confesercenti Pesaro e Urbino per l’approvazione da parte del Consiglio Regionale della proposta di legge indirizzata al Parlamento sulla regolamentazione delle aperture festive e domenicali.

"Si tratta di un passo importante verso la limitazione degli orari di apertura, fino ad oggi soggetti alla totale liberalizzazione sancita dal Decreto ‘Salva Italia’ –spiegano Pier Stefano Fiorelli e Giorgio Bartolini, presidente e direttore Confesercenti di Pesaro e Urbino- un risultato significativo per il quale ringraziamo la Regione Marche ed, in particolare, il lavoro portato avanti dai Consiglieri regionali Andrea Biancani e Boris Rapa”.

“Quella contro la liberalizzazione degli orari è una battaglia alla quale teniamo molto e che ci impegna da tempo, sia a livello locale, sia a livello nazionale –continuano- il nostro obiettivo non è di vietare indiscriminatamente le aperture festive e domenicali, ma di renderle compatibili con le effettive esigenze degli operatori e dei consumatori, restituendo la competenza in materia alle singole Regioni. Siamo convinti da sempre, infatti, che la liberalizzazione totale degli orari non favorisca, né l’aumento dei consumi, né quello dell’occupazione e rappresenti soltanto un regalo alla Grande Distribuzione Organizzata, che ha mezzi e personale per tenere aperti i propri punti vendita anche 7 giorni su 7, con grave danno, invece, per i negozi di vicinato, che economicamente non possono competere con questo tipo di gestione”.

Una liberalizzazione, quindi, che, con la scusa di assicurare maggiore concorrenza ha negato in realtà ogni garanzia di concorrenza, –continuano Fiorelli e Bartolini- contribuendo alla chiusura di tante piccole attività commerciali, alla perdita di migliaia di posti di lavoro e di servizi essenziali per i cittadini. Tutto questo, ha favorito la progressiva desertificazione delle nostre città, che hanno pagato anche in termini di sicurezza e di socialità.
Ora auspichiamo che l’iter legislativo possa andare avanti senza intoppi e che la proposta della Regione Marche si traduca in legge al più presto”.

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Giugno 2017 11:42
 

MOTORE DI RICERCA

 88 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto