• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Confesercenti Pesaro Urbino

martedì
mar  19 


 

 

 

 

Home NOTIZIE News - Ultime dalla Redazione Fano - Confesercenti incontra Massimo Seri, candidato alle prossime Amministrative per il centrosinistra
Fano - Confesercenti incontra Massimo Seri, candidato alle prossime Amministrative per il centrosinistra PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Mercoledì 27 Febbraio 2019 00:00

 

Gli incontri di Confesercenti Fano in vista delle prossime Amministrative proseguono con il sindaco in carica Massimo Seri, candidato alla guida della città per la coalizione di centrosinistra. Primo argomento di confronto il commercio. I responsabili Confesercenti, Stefano Fiorelli presidente provinciale, Adolfo Ciuccoli e Tiziano Pettinelli, presidente e direttore di Fano, hanno posto l’accento sui punti più controversi: la necessità di bloccare nuova grande distribuzione organizzata, di riqualificare centro storico e zona mare intervenendo su decoro e rispetto di spazi ed arredi pubblici.

Sul centro storico, è stata evidenziata l’opportunità di utilizzare strumenti quali il Decreto Minniti per la sicurezza urbana e di stipulare un protocollo di intesa sugli affitti per favorire l’ingresso di nuove attività.

Seri ha ribadito la linea della sua Amministrazione, quella di non voler attuare interventi spot, ma di agire secondo una visione d’insieme, dopo uno studio attento della città che si è concretizzato nella realizzazione di un articolato Piano Strategico. In tal senso, Confesercenti ha dato atto all’Amministrazione di aver impostato un lavoro fondamentale per la città, sul quale basare le scelte future e con il quale dovrà misurarsi il futuro sindaco, a prescindere dal suo orientamento politico. In quest’ottica, Seri ha rivendicato gli interventi di riqualificazione già attuati o in corso –Pincio, via Garibaldi, Rocca Malatestiana- e quelli in previsione: il Sant’Arcangelo “che diventerà –ha affermato- una struttura dinamica sulla falsariga del Museo di Bilbao, luogo della creatività e spazio espositivo, capace di attrarre gente ogni giorno”, l’area del teatro romano “che sarebbe anche la collocazione naturale del Lisippo”, piazza Costanzi e piazza Marcolini ed il completamento dei lavori in viale Battisti dove, dopo la nuova illuminazione, è previsto il rifacimento del manto stradale e la sistemazione di segnaletica e parcheggi.

“Mi ero ripromesso di avviare Consulte sui vari settori –ha affermato Seri- ma mi sento di fare un’autocritica su turismo e commercio, per i  quali è mancata una struttura permanente di dialogo”. Sulla gdo: “Non possiamo dire di no quando c’è un Piano Regolatore –ha spiegato Seri- le superfici commerciali in via di realizzazione sono figlie di decisioni passate”, ma, sull’eventualità di nuovo commerciale nell’area ex Mascarucci ha aggiunto “da parte nostra c’è un interesse, perché l’area è in degrado, è previsto l’insediamento di commercio alimentare che non andrebbe a danneggiare il centro storico e la realizzazione di una scuola”. Tra le iniziative a tutela del commercio in centro storico il sindaco ha individuato l’esenzione fiscale per nuove aperture e assunzioni –attuata nel 2018 e che sarà riproposta nel 2019- interventi per il riutilizzo ed il decoro dei negozi sfitti ed un risarcimento per le attività del centro che hanno subito danni a causa del protrarsi del lavori al Pincio. Mercato ambulante: “Su questo sono un conservatore –ha affermato Seri- il mercato è bello in piazza XX Settembre, attira molta gente anche da fuori ed è una ricchezza per tutti”. Su pedonalizzazione Via Cavour: “Voglio aumentare la pedonalizzazione nel centro storico, ma andando di pari passo con la riqualificazione e l’aumento dei parcheggi” ha sostenuto Seri. Condivisa l’analisi dei problemi del turismo: mancanza di posti letto, necessità di attrarre investimenti, di destagionalizzare gli eventi, di realizzare strutture sportive e congressuali di livello. Seri assicura sulla realizzazione di un palazzetto dello sport in grado di ospitare grandi eventi “sarà una struttura modulare di almeno 3.000 posti, per congressi, concerti ed eventi sportivi, che sorgerà in zona Chiaruccia”, sull’impegno di incrementare le piste ciclabili “in previsione 120 km” e anticipa il progetto di un intervento di rifacimento del lungomare “siamo rimasti agli anni ’80. La nostra idea è individuare il progetto sulla base di un accordo con una Università di architettura per ripensarlo in toto e poi intervenire in base alle disponibilità”.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Febbraio 2019 08:22
 

MOTORE DI RICERCA

 54 visitatori online

I vantaggi per i soci Confesercenti

QUESTO SITO NON UTILIZZA COOKIE
Seguici su Facebook
da oggi puoi seguirci anche su Twitter

I Nostri Ristoranti

Campagna associativa 2018

Festival Internazionale del Brodetto